mercoledì , 27 Gennaio 2021

Il Secolo XIX non si stampa più a Genova, la prima mossa del nuovo padrone torinese

elkann_marchionneDa febbraio il quotidiano genovese fresco di passaggio sotto l’ala degli Agnelli non sarà più stampato nel capoluogo ligure, bensì a Torino. A rischio 55 posti di lavoro

Torino mette la prima pietra per la costruzione di un’unione sempre più profonda tra La Stampa e Il Secolo XIX. Da febbraio il quotidiano genovese fresco di passaggio sotto l’ala degli Agnelli non sarà più stampato nel capoluogo ligure, bensì a Torino. A dare la notizia sono stati i sindacati Cgil e Cisl, dopo la comunicazione ricevuta il 14 ottobre da parte dell’amministratore delegato dell’editore ligure, la Società edizioni e pubblicazioni (Sep). L’editrice, riferiscono le sigle sindacali, ha deciso di non rinnovare il contratto con la San Biagio Stampa, l’impresa che dà materialmente vita alle pagine del quotidiano, controllata al 100% proprio da Sep. Le rotative genovesi, secondo quanto riportato dai sindacati, si fermeranno il 31 gennaio 2015 e, dal giorno seguente, il giornale sarà stampato interamente a Torino: la scelta dell’azienda è stata motivata con un risparmio calcolato intorno ai 3 milioni di euro all’anno. La società, contattata da ilfattoquotidiano.it, non ha voluto rilasciare alcun commento in merito alla vicenda…Continua

Fonte: “ilfattoquotidiano.it”